Home | Garanzia Giovani | Servizio Civile | Il Servizio Civile in Garanzia Giovani
 
Amesci | Garanzia Giovani Amesci | Home

Il Servizio Civile possiede un‘intrinseca valenza professionalizzante: già dalla sua istituzione era chiaro il contributo alla formazione civica, sociale, culturale e professionale dei giovani volontari (rif. art. 1, lettera e), L. 64 del 6/03/2001).

Aldilà dell’indiscusso valore di una formazione civica e culturale, nonché sociale di un giovane cittadino, già garantite dall’esperienza di studio, di volontariato e quindi anche di servizio civile, il passo in avanti che è stato effettuato nell’inserire il Servizio Civile all’interno di un programma volto a migliorare l’occupabilità del giovane è quello di dare un valore reale e spendibile alle competenze trasversali che un giovane può acquisire attraverso esperienze non lavorative. Un’esperienza di volontariato dà un altissimo contributo valoriale alla crescita del giovane e gli viene riconosciuto ora anche il valore professionalizzante attraverso il riconoscimento e la validazione e/o certificazione delle competenze acquisite.

Competenze che non provengono dall’esecuzione diretta di un lavoro (dove invece trova attuazione un apprendistato) né tantomeno dall’apprendimento formale di nozioni e strumenti operativi (che vengono invece assicurati mediante le proposte formative del programma); quelle garantite dal servizio civile sono competenze trasversali, che spaziano dalle abilità tecniche acquisite indirettamente dalla realizzazione di un progetto definito (learning by doing), alle abilità cognitive, sociali e di sviluppo funzionali ad una maggiore efficienza lavorativa e organizzativa ed utili alla promozione di sé stessi).

In questo senso, l’inserimento del Servizio Civile nel Programma Garanzia Giovani riconosce l’importanza delle competenze acquisite con e in dinamiche non formali al punto da equipararle, ai fini dell’occupabilità, allo stesso bagaglio esperienziale sviluppato attraverso i tradizionali percorsi di istruzione, formazione o lavoro.

Fare il volontario nel Servizio Civile Nazionale è un’attività ad alta integrazione, cioè ad alto tasso di collaborazione, ed è il risultato dell’esercizio molteplici competenze di alto valore da sempre al centro delle politiche pubbliche internazionali, ovvero le competenze chiave o di cittadinanza.

La particolare condizione e composizione dei volontari del Servizio Civile ne fanno una popolazione che potrebbe beneficiare particolarmente di una valorizzazione pubblica degli apprendimenti da esperienza e al contempo, di riflessione ed elaborazione sul senso e il valore dell’esperienza stessa in un’ottica di crescita civile e personale (competenze chiave).

Sulla scorta di questa conclusione, si evidenzia ancora con più forza la pista di lavoro collegabile alla Garanzia Giovani volta ad applicare e testare un percorso di valorizzazione dell’esperienza finalizzata alla esplorazione, individuazione e codifica del patrimonio di competenze maturate dai volontari in Servizio Civile.

Amesci, forte della propria esperienza nell’ambito del Servizio Civile Nazionale, ha potuto dare una risposta concreta a questa possibilità rispondendo massicciamente alla richiesta di progettualità e di partecipazione nell’ambito della misura specifica di Garanzia Giovani.

 

 
 
 

 

© Amesci 2016 Sede Nazionale
Centro Direzionale
Via G. Porzio - Isola E3
80143 Napoli
Tel. +39 081-19811450
Fax +39 081-19811451
info@amesci.org
Contattaci
Newsletter
Mappa
Privacy
ISO 9001:2008
Carta servizi
Webmail